L’amore esiste? Tra Francesca Michielin e Niccolò Fabi.

L’amore esiste davvero?

L’amore esiste?

L’amore, l’amore, l’amore, l’amore
L’amore, l’amore, l’amore, l’amore
L’amore, l’amore, l’amore, l’amore

Recita una canzone di Vasco, esclamando più volte la parola come a voler sottolineare la complicatezza dell’argomento, l’amore esiste canta la Michielin, l’amore non esiste controbatte Fabi e il suo gruppo.

Da queste prime righe possiamo subito notare come il tema dell’amore sia centrale nelle canzoni e nell’arte più in generale, e, come spesso accade attorno alle cose importanti le teorie e le sfaccettature sono molte.

L’amore esiste?

Partiamo con uno spoiler non sarà questo articolo a dare una risposta definitiva alla domanda “l‘amore esiste?”, non perché non mi voglia impegnare, ma perché è una delle domande più complesse che la mente umana abbia mai partorito. Ma leggendo questo articolo potrai entrare in contatto con delle prospettive differenti e magari avere le idee un po’ più chiare rispetto a prima, o in alternativa avrai passato dei minuti a leggere le analisi di alcuni testi :).

Partendo dall’etimologia della parola, amore deriverebbe dal latino Amor.

Se sei interessato sul significato della parola amore leggi la definizione sulla Treccani.

Definizione amore sulla Treccani:

“Un sentimento di viva affezione verso una persona che si manifesta come desiderio di procurare il suo bene e di ricercarne la compagnia

Una cosa molto semplice e che abbiamo provato quasi tutti nel corso della vita, non tutti perché come vedremo in fondo all’articolo alcune persone potrebbero avere alcune difficoltà in tal senso.

Forse il solo fatto di porsi la domanda “l’amore esiste?” implicherebbe in qualche modo una risposta abbastanza positiva. Infatti essendo un sentimento la sua esistenza è abbastanza concorde.

Allora perché tutto questo alone di mistero sulla questo sentimento? perché chiedersi se l’amore esiste, generalmente nasconde in realtà almeno un’altra domanda.

Quando le persone si interrogano se l’amore esiste o meno, esse molto spesso si stanno chiedendo o “cos’è l’amore? o forse in misura maggiore “Posso provare questo sentimento esclusivo verso una persona per sempre?

In realtà vorrebbero delle risposte sulla:

  • definizione
  • esclusività 
  • durata

di tale sentimento, per questo come ho scritto dopo è importante analizzare i vari tipi di amore.

L’amore esiste: cos’è l’amore?

Partiamo dalla prima domanda nascosta, cos’è l’amore? come abbiamo visto esso altro non è che un sentimento. O più in generale quando si parla di amore spesso ci si riferisce a una varietà di sentimenti che variano da “amo mio figlio” a “provo attrazione per quella persona”.

Gli antichi Greci hanno individuato quattro forme primarie di amore: quello parentale-familiare (storge), l’amicizia (philia), il desiderio erotico ma anche romantico (eros), infine l’amore più prettamente spirituale (agape); gli autori moderni hanno distinto anche altre varietà di amore romantico (definite da Wikipedia).

Se prendiamo in considerazione l’amore verso un’altra persona il greco eros, quello che normalmente si intende quando pensiamo a “cos’è l’amore?” questo sentimento ha varie fasi, che spesso vengono definiti come i vari tipi di amore.

Quanti tipi di amore esistono? le fasi dell’amore.

Anche in questo caso esistono varie classificazioni sui tipi di amore. Ma più o meno tutti concordano sull’esistenza di alcune fasi dell’amore, hai presente l’amore a prima vista? il colpo di fulmine? bene, esso non esiste solo nei film ma costituirebbe la prima fase dell’amore. Invece le coppie che stanno da 40 anni insieme? quelle tipo come Sandra Mondaini e Raimondo Vianello! ecco quella rappresenterebbe lo stadio più matura delle fasi dell’amore.

  1. Infatuazione
  2. Attrazione
  3. Attaccamento

Queste sarebbero i tipi di amore che si susseguono all’interno dell’eros. La prima fase come abbiamo detto è quella tipica che vediamo dei film e che mi auguro tu abbia provato almeno una volta nella vita. Questa fase è caratterizzata da forte passione, l’aspetto fisico e l’attrazione sessuale ricoprono un ruolo cruciale.

                               “totalmente irrazionale, un’anima che non accetta nessuna disciplina.”                                                 Platone                            

Le palpitazioni aumentano, sudorazione, insonnia, dipendenza emotiva, scariche incontrollate di energia, produzione di cortisolo, cosa sta accadendo? i tuoi neuroni sono stimolati dalla dopamina.

Questo è quello che accadeva a Dante quando Beatrice lo salutava! con tali energie lui ha scritto la Divina Commedia, io un post su instagram!

La prima fase dura dei 6 mesi ai 24, successivamente il secondo stadio della fasi dell’amore è rappresentato dall’attrazione, la passione fisica diminuisce d’importanza, con essa anche gli effetti appena descritti si riequilibrano a favore dell’affetto. I valori e l’interiorità del partner emergono, si condividono esperienze e spazi.

Infine nell’attaccamento la persona si concentra sul singolo compagno e la fedeltà assume importanza. Ormai si apprezza il/la compagno/a in sé e per sé, in modo pieno e totale, forti delle due fasi precedenti ma ora consapevoli di tutto il proprio percorso interiore. Ora non si amano più caratteristiche determinate, siano esse materiali o spirituali, ma l’uomo/la donna in quanto tali.

Ecco l’ultimo stadio delle fasi dell’amore è probabilmente quello che vivono le coppie che stanno insieme da decenni, non mostrano più quella passione tipica hollywoodiana ma tanta sicurezza e serenità.

Il quarto stadio delle fasi d’amore, quello non citato nell’elenco è purtroppo la fine dei precedenti tre, per analizzare bene cos’è l’amore è necessario spendere due parole sugli effetti della sua fine.

Durante le fasi dell’amore l’altra persona vive nei centri emotivi del nostro cervello. Quando perdiamo qualcuno i nostri centri cerebrali si scatenano cercando questa persona perché siamo abituati a vederla a sentirla ad abbracciarla.

L’iperattività nel sistema limbico è associata a depressione e a bassi livelli di serotonina, faremo fatica a dormire, siamo ossessionati, siamo inappetenti. C’è anche una carenza di endorfine, che regolano i percorsi del dolore, e questa potrebbe essere la causa del dolore fisico che sentiamo. Effetti del tutto simili alle crisi di astinenza, del resto se doparsi e dopamina hanno nomi simili un motivo ci sarà.

Quindi per quanto riguarda la durata l’amore potenzialmente può durare per sempre, ma in vari modi, se per noi l’amore è solamente la parte iniziale, quella frenetica dalle mille emozioni, beh quella scientificamente non dura più di 24 mesi come abbiamo visto.

L’amore esiste: Monogamia

Come abbiamo visto per rispondere alla domanda “l’amore esiste?” oltre che sulla definizione e sulla durata, è importante soffermarci sull’esclusività.

Tasso di divorzi esploso,  tradimenti presenti nel 70% delle relazioni, frustrazioni, gelosie, terapie di coppia, psicologi, guru,  cartomanti, chi non ha mai provato sulla propria pelle quanto possa essere opprimente un relazione?

Ecco che la domanda nasce spontanea, in Italia e più in generale in occidente siamo abituati alla monogamia, film, romanzi, tutti parlano dell’amore inserito in contesto duale, di monogamia appunto. D’altra parte siamo altrettanto abituati a tradimenti, coppie che si lasciano continuamente e a nuove sperimentazioni sull’amore quasi come il mondo della monogamia fosse possibile solamente nell’arte.

Partiamo subito con la risposta, forse scontata o forse no: L’uomo (inteso come umanità) non è sessualmente monogamo. L’uomo sessualmente appartiene al 97% delle specie poligame, basta considerare l’istinto.

Se stando in una coppia, possiamo provare attrazione fisica per una terza persona ecco che abbiamo il diritto di entrare nel club delle specie poligame :).

Così semplice? no, perché aldilà dell’avverbio “sessualmente” l’uomo prova anche alcuni sentimenti esclusivi come la gelosia tipiche di una specie monogama, quando una persona condivide con un’altra un amore per un lungo periodo di tempo, sviluppa un “attaccamento” sempre più forte verso l’altro individuo.

La scelta della monogamia inoltre sembra essere frutto di precise scelte antropologiche e culturali che ci permettono meglio di capire se la monogamia è naturale.

Oltre a questi fattori inoltre, ci sarebbe una sorta di dipendenza del nostro cervello alle sostanze chimiche tipiche dell’innamoramento, infatti in un esperimento uno scienziato ha tolto l’ossitocina a una specie di roditori monogama e questi sono improvvisamente diventati “farfalloni” iniziando a fare sesso con tutti i partner disponibili. Tornato il neurotrasmettitore, rieccoli tutti lavoro e famiglia 🙂 .

Insomma da questo punto di vista l’uomo è in un limbo, in una posizione di mezzo, possiede istinti monogami e poligami. In generale però la scelta del tipo di relazione più adatta come, qualsiasi altra scelta, dipende dalla singola persona, dalle sue scelte dai suoi valori e dai suoi obiettivi. Per questo negli ultimi anni sono nate nuove sperimentazioni come ad esempio il poliamore.

L’amore esiste: Sentirsi anaffettivo significato

Purtroppo come anticipato aldilà delle sfaccettature per alcuni l’amore non esiste. Infatti purtroppo non tutte le persona provano le emozioni allo stesso modo, alcune persone hanno difficoltà a provarle.

Essere anaffettivo significato:

Si intende l’incapacità da parte dell’individuo di provare o produrre affetti.

L’anaffettività è una difficoltà quindi più ampia rispetto al solo amore, è una difficoltà che riguarda le relazioni in generale. purtroppo in questo caso l’unico consiglio che posso darti è quello di parlarne con uno psicologo o comunque con un professionista competente.

Soluzioni fai da te, e consigli della nonna in questo caso potrebbero solo avere effetti negativi, solitamente l’anaffettività è un qualcosa che si sperimenta fin da piccoli, se invece la tua sensazione è recente potrebbe essere paura di amare.

Paura di amare: ti sono vicino

Spesso paura di amare e anaffettività possono avere degli effetti simili, come detto in quest’ultimo caso la cosa migliore da fare è chiedere aiuto a chi di competenza.

Ma spesso dietro il sentirsi anaffettivo vi sono delle paure che sicuramente non sono facili da affrontare ma che forse comportano qualche difficoltà in meno.

Come abbiamo visto provare amore può essere una delle esperienze più eccitanti della vita, e, proprio per questo quando un amore finisce può lasciare segni e ferite molto profonde dentro di noi, può essere un vero e proprio trauma.

Così come chi fa un incidente per i primi tempi proverà molta paura a guidare, e forse anche solo a vedere una macchina in moto, chi ha vissuto una relazione finita male potrebbe aver paura di amare nuovamente e lasciarsi andare.

Quindi stai tranquillo/a è normale e non sei solo, moltissime persone hanno questa paura, non sei sbagliato.

Il consiglio in questo caso è quello prima di tutto di parlarne con la persona con la quale vorresti approfondire la vostra relazione ma hai paura di spingerti oltre. Parlare delle proprie difficoltà non è da deboli ma da coraggiosi. Parlare della vostra paura di amare vi permetterà di essere più compreso e capito, per avviarvi verso il secondo step.

Ovvero quello di fare dei piccoli passi, far andare in autostrada chi ha appena fatto un incidente è impossibile, ma cominciare con brevi tratti è ragionevole. Spiega della tua paura e prendetevi del tempo, non avere fretta, cerca di lasciarti andare pian piano, solo e quando lo ritieni opportuno.

Stessa cosa se ad avere paura di amare non fossi tu ma l’altra persona, vedrai che come ogni paura pian piano si supera.

Fermo restando che anche in questa situazione parlarne con un professionista non è sbagliato, potrebbe aiutarti a capire meglio la natura della tua paura e ad accelerare il processo verso il nuovo amore.

Francesca Michielin l’amore esiste significato testo

Siamo partiti da una visione artistica e finiamo con due visioni artistiche, del resto l’amore è un’arte e l’arte è amore (mi è uscita bene questa 🙂 )

La prima visione è quella del testo di Francesca Michielin l’amore esiste, una visione apparentemente più ottimistica rispetto a quella del trio guidato da Fabi l’amore non esiste.

In questo caso la Michielin ci parla di un amore che si esiste, ma che è difficile da definire (ti ricordi quando detto su?) infatti troviamo frasi come: “Può nascere dovunque… …può crescere dal nulla e sbocciare in un secondo”.

Per rimarcare la difficoltà nel razionalizzarlo, con un rimando anche al nostro colpo di fulmine “Può invadere i pensieri… …l’amore ha mille steli l’amore ha solo un fiore”.

Sull’invadenza dei pensieri abbiamo scritto abbastanza, come vedi la prima fase dell’amore è quella di cui si parla di più, in più afferma come nonostante sia lo stesso sentimento i modi in cui esso si esprime possono essere molti (i mille steli) vedi il discorso sul poliamore.

C’è anche un riferimento alla durata dell’amore, e quindi alla sua fine, come detto è imprevedibile e purtroppo spesso finisce senza accorgersene “Può crescere da solo e svanire come niente”.

In generale tutto il testo si basa sull’idea della difficile identificazione dell’amore pur avendo come titolo “l’amore esiste” non si riesce a capirne il funzionamento, possiamo vederlo nascere, ma non trattenerlo, ripetendo come ritornello:

“l’amore non ha un senso
l’amore non ha un nome
l’amore bagna gli occhi
l’amore scalda il cuore
l’amore batte i denti
l’amore non ha ragione”

Insomma non sappiamo bene cos’è, ma sentiamo i suoi effetti!

Fabi l’amore non esiste​ significato testo

Una canzone più criptica e Leopardiana quella del trio di Fabi, apparentemente pessimista la sua visione “l’amore non esiste“, come apparentemente pessimista era Leopardi, la canzone però ci regala delle interessanti riflessioni se approfondita.

Innanzitutto anche qui da un lato vediamo emergere l’aspetto psicologico e irrazionale che confermerebbe quando affermato con il titolo “L’amore non esiste è un cliché di situazioni”, è l’effetto prorompentedi dottrine moraliste sulle voglie della gente è il più comodo rimedio alla paura di non essere capaci a rimanere soli”  ancora “Vuoi tu prendere per sposo questa libera creatura , finché Dio l’avrà deciso o solamente finché dura?”

Una visione forse cinica che emerge più volte nella canzone, l’amore come un costrutto sociale qualcosa contrapposto ai veri veri istinti umani e alla abitudini, dell’uomo primitivo, quello più vicino agli animali (Leopardi is you?) “Tra due che non son buoni ad annusarsi come bestie, finché il muro di parole che hanno erettoresterà ancora fra loro a rovinare tutto”, anche la fine sembra scontata e inevitabile.

L’amore viene visto come rimedio all’incapacità di rimanere soli, ne abbiamo parlato in un altro, dal titolo Vita da single: imparare a stare bene da soli

Ma poi…

Ma poi succede l’impossibile, ci siamo noi!

“esistiamo io e te e la nostra ribellione alla statistica” dice la canzone, nonostante tutto ci siamo noi, che vogliamo viverle le emozioni così come viviamo la vita nonostante la fine, ancora più riflessivo “Un abbraccio per proteggerci dal vento, l‘illusione di competere col tempo io non ho la religiosa accettazione della fine, potessimo trovare altri sinonimi del bene, L’amore non esiste, esistiamo io e te”

 Le illusioni di Foscolo, le Occasioni di Montale, la Ginestra di Leopardi appunto, sono tutte riassunte in questa canzone e in questo paragrafo, vivere senza pensare alla fine, non importa se finirà dobbiamo avere l’illusione di competere con il tempo, proteggendoci a vicenda e goderci i sentimenti, chiamiamolo amore, bene non importa, sono difficili da definire, ma noi ne sentiamo gli effetti.

L’amore esiste? io e te esistiamo!

L’amore esiste testo

Ok, ma ora che hai capito la grande diatriba, vediamo il testo di “L’amore esiste” di Francesca Michielin

Può nascere dovunqueAnche dove non ti aspettiDove non l’avresti dettoDove non lo cercheresti
Può crescere dal nullaE sbocciare in un secondoPuò bastare un solo sguardoPer capirti fino in fondo
Può invadere i pensieriAndare dritto al cuoreSederti sulle scaleLasciarti senza paroleL’amore ha mille steliL’amore ha solo un fiore
Può crescere da soloE svanire come nientePerché nulla lo trattieneO lo lega a te per sempre
Può crescere su terreDove non arriva il soleApre il pugno di una manoCambia il senso alle parole
L’amore non ha un sensoL’amore non ha un nomeL’amore bagna gli occhiL’amore scalda il cuoreL’amore batte i dentiL’amore non ha ragione
È grande da sembrarti indefinitoDa lasciarti senza fiatoIl suo braccio ti allontanerà per sempre dal passatoL’amore mio sei tuL’amore mio sei
L’amore non ha un sensoL’amore non ha un nomeL’amore non ha tortoL’amore non ha ragioneL’amore batte i dentiL’amore scalda il cuore
Può renderti miglioreE cambiarti lentamenteTi da tutto ciò che vuoleE in cambio non ti chiede nientePuò nascere da un gestoDall’accenno di un sorrisoDa un saluto, da uno sbaglioDa un percorso condiviso
L’amore non ha un sensoL’amore non ha un nomeL’amore bagna gli occhiL’amore scalda il cuoreL’amore batte i dentiL’amore non ha ragione
L’amore non ha un sensoL’amore non ha un nomeL’amore bagna gli occhiL’amore scalda il cuoreL’amore batte i dentiL’amore non ha ragione
L’amore mio sei tuL’amore mio sei
L’amore mio sei tuL’amore mio sei

L’amore non esiste testo di Fabi Silvestri Gazzè

E a questo punto leggiamo pure il testo di “L’amore non esiste” di Fabi Silvestri e Gazzè
L’amore non esiste è un cliché di situazioniTra due che non son buoni ad annusarsi come bestieFinché il muro di parole che hanno erettoResterà ancora fra loro a rovinare tutto
L’amore non esiste è l’effetto prorompenteDi dottrine moraliste sulle voglie della genteÈ il più comodo rimedio alla pauraDi non essere capaci a rimanere soli
L’amore non ha casa, non ha un’orbita terrestreNon risponde ai più banali meccanismi tra le forze,È un assetto societario in conflitto d’interesseL’amore non esiste
Ma esistiamo io e teE la nostra ribellione alla statisticaUn abbraccio per proteggerci dal ventoL’illusione di competere col tempoIo non ho la religiosa accettazione della finePotessimo trovare altri sinonimi del beneL’amore non esiste, esistiamo io e te
L’amore se poi esiste è quest’idea di attaccamentoChe ha l’uomo del mio tempo per le tante storie visteNon esiste fare i conti accontentarsi piano pianoDi una vita mano nella mano
L’amore non esiste è un ingorgo della menteDi domande mal riposte e di risposte non convinteVuoi tu prendere per sposo questa libera creaturaFinché Dio l’avrà deciso o solamente finché dura?
Ma esistiamo io e teE la nostra ribellione alla statisticaUn abbraccio per proteggerci dal ventoL’illusione di competere col tempoE non c’è letteratura che ci sappia raccontareI numeri da soli non riescono a spiegareL’amore non esiste, esistiamo io e te
Io non ho la religiosa accettazione della finePotessimo trovare altri sinonimi del beneL’amore non esiste

L’amore esiste? Consigli di lettura: