Categorie
Consigli sulla Convivenza coppie Gestione della coppia Relazione e crisi di coppia

Bugie e segreti in convivenza: ancora di salvezza o suicidio di coppia?

Molti pensano che bugie e segreti con i partner portino alla fine di una convivenza e conseguentemente, di una relazione, ma è sempre così? Esistono relazioni basate sul vero?

Bugie e segreti in convivenza sono giustificabili?

Cominciare una convivenza con il/la proprio/a partner è sicuramente un grande passo, lo sanno tutti. Alcune volte lo si fa inconsciamente, senza pensarci troppo, comandati dai sentimenti.

Altre volte la decisione è frutto di un progetto maturato negli anni. Non importa quale sia la premessa, nella convivenza i problemi ci sono sempre, anzi, sarebbe surreale se non ci fossero.

Ed è qui che sorgono i primi litigi, le prime crisi e in alcuni casi, i primi segreti e bugie, i segreti di coppia. È possibile evitarli? È giusto dire sempre e comunque la verità? Bugie e segreti in convivenza, se a fin di bene, sono giustificabili?

Meglio subire bugie “bianche” o  scomode verità?

Il risultato di un sondaggio eseguito su un campione di dieci persone mostra che in 9 casi su 10 si preferisce la dura verità, anche se questo potrebbe decretare la fine della convivenza e, conseguentemente, della relazione. Le bugie e i segreti in convivenza sono viste nella maggior parte dei casi come qualcosa di negativo, in grado di nuocere comunque, alla relazione.

C’è una piccola parte però che percepisce le bugie (quelle bianche, in particolare) o i segreti in convivenza come qualcosa di eccitante, che invoglierebbe i due a scoprirsi reciprocamente giorno dopo giorno, facendo sì che il rapporto resti vivo e che, in casi remoti, si “riaccenda la scintilla”.

I segreti di coppia quindi rianimano un po’ la coppia stessa?

 

 

I segreti in convivenza che ci piacciono: il caso di Mr. e Mrs. Smith

Un film, quello diretto da Doug Liman, che ci trasporta nella situazione in cui tutti vorremmo trovarci. Una coppia di sposi, due conviventi che si amano, ma per colpa del loro lavoro di spionaggio sono costretti a mentirsi sin dal primo istante in cui si sono conosciuti.

Questo porta, inevitabilmente, a nascondere reciprocamente la loro vera identità. Tanti anni di bugie e segreti in convivenza che hanno portato ad un declino del loro rapporto, che è ormai monotono e praticamente spento.

La svolta arriva nel momento in cui si scopre la verità, il loro rapporto non era niente di vero, ma l’amore che c’era tra i due lo era, e questo basta per far riaccendere la passione.

Sguardi, prossemica, intesa, resi perfettamente da due attori come Brad Pitt e Angelina Jolie, che di certo, non si sono affatto risparmiati in quel film.

Piccolo dettaglio? Si parla di due agenti segreti, di questione di vita o di morte, di istinto di sopravvivenza. Questo non fa che rendere la storia surreale per i comuni mortali.

Per carità, può capitare, ma si tratterebbe di un piccolissimo caso su un grandissimo campione, non fatevi ingannare da film di questo genere nella stessa maniera in cui subite le pubblicità di prodotti scadenti, usate la testa!

Tutti desiderano relazioni eccitanti e che non siano monotone, ma piene di sorprese. Ma chi ha detto che bugie e segreti in convivenza sono una condizione essenziale affinché questo avvenga?

Un esempio concreto: perfetti sconosciuti: i segreti in convivenza e i segreti di coppia

Paolo Genovese, regista del film, inscena perfettamente la contrapposizione tra la gravità delle bugie dette o dei segreti in convivenza tenuti e la durezza delle verità subite. Il tutto parte da un gioco ad una cena tra amici in cui si propone di mettere i telefoni cellulari al centro di un tavolo, a disposizione di tutti. Il gioco comincia, vengono fuori tante verità, alcune dolci, altre meno. Tante sono le tematiche toccate: matrimonio, sessualità, segreti in convivenza, tradimenti, rapporto genitori-figli, ma solo una è la conseguenza, la fine della relazione.

Tutto troppo tragico, se non fosse che il gioco non è mai iniziato, niente era stato detto e questo perché uno di loro ha avuto il “coraggio” di non voler sapere, anche se prima o poi avrebbe sicuramente scoperto la verità.

Ed ecco la differenza con il caso precedente: altro che rapporti sereni, altro che passione, altro che sguardi, altro che vero amore. Questa è la realtà, bugie su bugie, segreti su segreti in convivenza, per cosa poi? Per salvarsi la faccia.

C’è chi preferisce fuggire dalla verità… il ruolo dei segreti di coppia

La verità fa male, si sa.

Ma si dice che in amore vince chi fugge, e a molti piace scappare dalla verità. Probabilmente si pensa che tenendola segreta si possa salvare qualcosa, anche solo la reputazione. Ma cosa ne rimane? Semplicemente una relazione che non si basa su niente di vero, ma su un mucchio di bugie.

Così come fa male dirla, subirla fa ancora più male.

Mentire vuol dire non rispettare la persona che vi sta accanto, che le bugie siano bianche o meno. Cosa penserebbe il/la vostro/a partner? Farebbe lo stesso nei vostri confronti? E voi come reagireste? Mentireste e direste segreti in convivenza per “tenere viva” la relazione?

Se nella maggior parte dei casi si preferisce sempre la verità, c’è chi non la pensa così.

…e a chi piace “cadere” nelle bugie e nei segreti in convivenza

A volte si preferisce credere in tutto ciò che viene detto, pur essendo consapevoli del fatto che potrebbe trattarsi di qualcosa di falso e accettarlo.

Beh, qui si tratta evidentemente di qualcosa di più grande di tutti noi, qui entrano in gioco il cuore ed i sentimenti.

Qualcosa che non può essere manovrato e comandato, anzi sono proprio questi a manovrare e comandare. Il rispetto per sé stessi comincia a venir meno, si tende a distruggere completamente la propria autostima e gettarsi tra le braccia del partner, senza pensare ad altro, per salvare convivenza e relazione. E non crediate che questo significhi essere codardi, anzi, di coraggio ce ne vuole, e anche parecchio!

Detto ciò, indubbiamente mentire può essere un’ancora di salvataggio, legata alla nave con una catena fragile, prima o poi, destinata a spezzarsi e se la verità fa male, saperla dopo da terze persone potrebbe anche “uccidere”. Quindi, prima di farlo pensateci bene e ricordate sempre che le bugie e i segreti in convivenza hanno le “gambe cortissime”

Si deve dare la possibilità al partner di decidere se perdonare e andare avanti o troncare la relazione, ma direi che, a quel punto, è il minimo che gli si possa concedere!
Permettetegli di trovare quello che hanno sempre sognato, di trovare qualcuno che sappia cos’è il rispetto, che riesca a fuggire dalle tentazioni e soprattutto che riesca a dire la verità, anche se dolorosa. Tutti meritano di sapere che quella che si credeva favola, era in realtà un mucchio di bugie e segreti, ma tutti meritano di viverne una che sia vera, perché esiste, fidatevi.

Non siete ancora convinti che bugie e segreti in convivenza possono portare alla fine della relazione? Temete di potervi trovare in una situazione del genere?
Provate a leggere questi libri:

Dopo averli letti, lasciate un commento e condividete la vostra esperienza!

Sono Antonio Intini, studente di comunicazione interculturale presso l'Università degli studi di Milano-Bicocca a Milano. Mi piace fare e guardare sport, viaggiare e fare nuove esperienze. Cerco di essere il più produttivo possibile mettendomi sempre in gioco, qualunque sia la proposta.
Una "parte" di me riguarda anche la musica, oltre a praticarla, collaboro in uno studio registrazioni.

Di Antonio Intini

Sono Antonio Intini, studente di comunicazione interculturale presso l'Università degli studi di Milano-Bicocca a Milano. Mi piace fare e guardare sport, viaggiare e fare nuove esperienze. Cerco di essere il più produttivo possibile mettendomi sempre in gioco, qualunque sia la proposta.
Una "parte" di me riguarda anche la musica, oltre a praticarla, collaboro in uno studio registrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Exit mobile version