Categorie
Arredare e scegliere i mobili

Come arredare la casa nuova in coppia, i consigli per andare d’accordo.

In questo articolo trovi alcuni suggerimenti per arredare la casa nuova in cui tu e il tuo partner andrete a convivere: come renderla piacevole, funzionale, romantica e soprattutto come andare d’accordo in queste scelte importanti.

Andare a convivere con il proprio partner è un momento molto felice, accompagnato però da dubbi e preoccupazioni. Vi sentite spaesati di fronte alle stanze vuote?Non sapete da dove iniziare per arredare la casa nuova in coppia? Partire da zero non è facile, nemmeno quando si è single. In coppia emerge un altro ostacolo, quello del trovarsi in disaccordo. Noi di convivendo.net vi abbiamo dato alcuni consigli. Che la vostra avventura “due cuori ed una capanna” abbia inizio!

In questo articolo:

  1. Otto consigli per andare d’accordo quando si arreda la casa nuova in coppia.
  2. Comprare casa già ammobiliata: pro e contro.
  3. Come arredare la casa nuova in coppia con pochi soldi.
  4. Pillole di romanticismo per la vostra casa.

Come arredare la casa nuova in coppia, i consigli per andare d'accordo. • arredare la casa nuova in coppia

Otto consigli per andare d’accordo quando si arreda la casa nuova in coppia.

Arredare la casa nuova in coppia può sembrare difficile; anche se tu e il tuo partner siete molto legati e condividete il lavoro, le passioni o i gusti a tavola, non è detto che lo stesso accada per l’arredamento. Potreste trovarvi a litigare appena varcato l’uscio del vostro nuovo nido d’amore: lei vuole la carta da parati mentre lui vuole la pittura, lei preferisce i pouf mentre lui le poltrone… e così via.  Lo stile della casa infatti rispecchia profondamente la nostra personalità. Come trovare un accordo? Il segreto è costruire un ambiente che non rispecchi il singolo, ma che rispecchi la coppia.

Ecco otto consigli che vi aiuteranno a trovare un compromesso, una via di mezzo che possa soddisfare entrambi.

  1. Stabilite il budget. La prima cosa da avere ben chiara è il budget. È un aspetto su cui riflettere insieme. Se avete un budget basso non temete, in fondo all’articolo trovate dei consigli per sfruttarlo al meglio.
  2. Create una lista degli arredi “must have”. Carta e penna saranno i vostri migliori alleati. È infatti molto utile compilare insieme una lista di quegli elementi d’arredo che proprio non possono mancare in una casa abitabile. In questo primo passo difficilmente vi troverete in disaccordo, si tratta infatti di questioni funzionali prima che estetiche. Analizzate stanza per stanza definendo le attività che andrete a svolgerci e fate un elenco di arredi ed oggetti che usate abitualmente per quei compiti. Saranno anche quegli elementi che impegneranno la parte più grossa del vostro budget.
  3. Create una lista “must not have”. Stilate, questa volta singolarmente, una lista di massimo tre o quattro elementi (colori, oggetti, stili o mobili) che non volete assolutamente vedere all’interno della casa. Un veto equo che andrà rispettato.
  4. Scegliete due o tre colori dominanti. Mischiare troppe colorazioni diverse infatti avrebbe come risultato un ambiente confuso, oltre vincolarvi nella scelta di alcuni mobili. L’ideale è avere due colori saturi, un pastello e due neutri. In questo modo avrete un buon mix di tonalità facilmente accoppiabili, che garantiranno un equilibrio cromatico.
  5. Cercate ispirazione insieme. Sfogliate riviste di design, cataloghi di mobilifici, oppure strumenti come Pinterest, che permette di collezionare immagini di arredamenti completi (camere, cucine…) , dei singoli elementi d’arredo, decorazioni per le pareti, palette cromatiche e molto altro. Si tratta di un passo fondamentale che permette di confrontarsi e capire realmente i bisogni e i gusti dell’altro. Questo blog di interior design (uno dei migliori blog italiani sull’argomento!) può esservi d’aiuto.
  6. Nessuno dei due deve farsi da parte. È importante tenere conto degli spazi e delle esigenze di entrambi.  È utile scegliere degli angoli della casa da dedicare all’una o all’altra persona, che rispecchino la sua personalità, in modo da avere un posto dove trascorrere del tempo in solitudine coltivando le proprie passioni.
  7. Create ambienti equilibrati in fatto di femminilità e maschilità. Non abbiate paura a mescolare gli stili. Se sei una donna, farai molta fatica a lasciare andare la tua naturale inclinazione a introdurre elementi marcatamente femminili nella vostra casa, ma un appartamento è un luogo di condivisione per entrambi e non potrà essere né estremamente maschile né esclusivamente femminile.
  8. Non abbiate fretta. Una volta che avete acquistato gli elementi base per vivere, non c’è fretta di avere tutta la casa arredata al completo. Prendetevi del tempo per riflettere e valutare in modo che le vostre prossime scelte d’arredo saranno dettate dalle reali necessità che incontrerete vivendo nella nuova casa, necessità che potranno essere molto diverse rispetto a quelle a cui eravate abituati vivendo da soli o in casa dei genitori. Eviterete così di aver speso soldi in oggetti inutili.

Comprare casa già ammobiliata: pro e contro.

Tu ed il tuo partner state per compiere il grande passo della convivenza, ma non sapete se comprare una casa già ammobiliata oppure una vuota? Ecco alcuni consigli per orientare la vostra scelta.

Se arredare la casa nuova in coppia vi sembra un’impresa impossibile, acquistare un immobile già arredato vi risparmierà questa fatica. Se state pensando di prendere una casa in affitto, questa opzione è molto consigliata. D’altra parte, tra i contro, vi è l’impossibilità di rendere lo spazio realmente vostro. Gli psicologi affermano che l’ambiente influenza la mente e il comportamento umano e viceversa, l’uomo, con il suo comportamento e la sua mente può modificare l’ambiente. Se la casa che state per acquistare sarà nelle vostre mani, optare per un arredamento costruito da altri potrebbe non soddisfare i vostri gusti ed esigenze. Ricordatevi che l’arredamento della casa rispecchia la vostra personalità, dunque un arredamento pensato da un estraneo potrebbe a primo impatto piacervi, ma col tempo stancarvi e, per cambiare dei mobili, andreste a spendere altri soldi.

Come arredare la casa nuova in coppia con pochi soldi.

Se siete una coppia e vi siete appena trasferiti in una nuova casa, dovrete sicuramente fare i conti con moltissime spese: il mutuo, le bollette, la spesa e magari anche arredare la casa? Un budget basso può apparentemente limitare le vostre capacità creative, ma con questi semplici consigli vi accorgerete che non è così; è possibile creare un ambiente piacevole e confortevole anche se arredate casa con pochi soldi.

  1. Affidatevi alle marche della grande distribuzione. Ikea e Mondo Convenienza sono quelle attualmente migliori per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo. Anche quando si tratta di risparmio, la qualità non va dimenticata; state attenti a scegliere un prodotto sano e non danneggiato. Altrimenti, rischiate di doverne comprare uno nuovo a distanza di poco, ed ecco che il risparmio è stato del tutto invano!
  2. Riciclate i vecchi mobili. Quella cassettiera della tua vecchia camera che ormai giace inutilizzata ed impolverata, nonostante la sua buona salute, può avere un’altra vita nella vostra nuova casa. Non dimenticate quello che già avete nelle vostre “ex” case e che potete riutilizzare anche in maniera creativa; per esempio, ridipingendo un vecchio tavolino anonimo in maniera sgargiante e fantasiosa.
  3. Il fai da te. Prendete in considerazione le vostre capacità manuali; con materiali di recupero poco costosi si possono realizzare elementi di design. Ad esempio potreste verniciare le cassette per la frutta e trasformarle in una fioriera per il giardino o per il balcone. E ancora casse o bancali, con i quali, opportunamente riassemblati e decorati (avete pensato al bricolage?), potrete creare mobili funzionali come una scarpiera, una libreria o degli scaffali. Sul web trovate moltissimi tutorial che vi possono aiutare, come questo
  4. Scegliete mobili polifunzionali. Sono elementi d’arredo che raggruppano funzioni differenti. Ad esempio una parete attrezzata può essere utilizzata sia come libreria che come mobile su cui appoggiare il televisore. In questo modo non dovrete acquistare molti mobili e allo stesso tempo non rinuncerete alle comodità.
  5. Altri piccoli consigli pratici. Appendere fotografie e poster contribuirà a creare un ambiente colorato e gradevole. Gli specchi, oltre a far apparire più grande l’ambiente, hanno anche il pregio di movimentarlo. Per quanto riguarda l’illuminazione, non dimenticate che le lampade a led consumano molto poco e possono quindi costituire una buona scelta.

Pillole di romanticismo per la vostra casa.

Se state arredando la casa nuova in coppia, ecco alcuni elementi da aggiungere per renderla a prova di innamorati, che si adattano a qualunque stile abbiate scelto:

Le candele profumate, che oggi sono molto di moda. Danno vita ad un ambiente caldo, accogliente e sensuale, una sorta di abbraccio che avvolge la coppia. Ne esistono di tantissime essenze tra cui quelle afrodisiache come vaniglia, sandalo, zenzero, cannella, patchouli e orchidea. Le candele profumate sono anche un ottimo elemento di decoro per la casa; le forme e i colori variano da quelle semplici in contenitori di vetro o di latta, a quelle di design, dalle forme artistiche, che donano agli ambienti un tocco di eleganza e di raffinatezza. Dove collocarle? In genere dovrebbero essere collocate in quelle stanze in cui passerete più tempo insieme al vostro partner, come nella camera da letto oppure nel bagno.

I fiori: non solo aggiungono colore e freschezza, gli esperti affermano che avere fiori in casa fa altrettanto bene alla salute – sia fisica che psichica. Alcuni studi hanno misurato l’effetto dei fiori sull’ambiente di casa, ed hanno riscontrato un aumento del livello di empatia nonché una diminuzione della negatività e dell’ansia tra i partecipanti. Dunque piante e fiori in casa migliorano l’umore e ci rendono più attenti ai bisogni dell’altro. Dove collocarli? Le stanze più adatte sono il soggiorno e la camera, in punti luminosi prestando attenzione che la luce non sia mai troppo diretta.

Una lavagnetta da appendere in cucina o in camera, sulla quale scrivere un pensiero da dedicare al partner.

Alcuni libri sull’argomento che potrebbero interessarvi.

Se volete approfondire l’argomento e arredare la vostra casa nuova come dei veri esperti, questi libri fanno il caso vostro:

L’inizio della convivenza è un passo molto importante: finalmente avete conquistato la vostra indipendenza! Come tutte le novità, potrebbe causare qualche discussione; ma con l’impegno di entrambi la convivenza sarà soprattutto un magnifico viaggio insieme e l’inizio di un’avventura quotidiana al fianco della persona che amate.

Se volete raccontarci la vostra esperienza o chiedere ulteriori consigli per arredare la nuova casa in coppia, lasciate un commento qui sotto!

Ciao!Mi chiamo Francesca, ho vent'anni e studio Scienze Psicosociali per la Comunicazione presso l'università Bicocca.

Di Francesca Pogliani

Ciao!Mi chiamo Francesca, ho vent'anni e studio Scienze Psicosociali per la Comunicazione presso l'università Bicocca.

Visualizza archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Aggiornamenti, news e strumenti per migliorare e vivere meglio in coppia.
    Ti aggiorneremo ogni volta che pubblichiamo un post (una volta alla settimana)

    Per tutti gli iscritti DUE BONUS A SOPRESA nella tua casella e-mail!

     

  • Exit mobile version