Categorie
Prima di andare a convivere Consigli sulla Convivenza Focus

Andare a vivere da lui. Consigli per andare a convivere.

Come andare a vivere da lui, essere felici, non farsi mollare e iniziare una convivenza felice che duri un sacco di tempo e che coroni il tuo sogno. Davvero solo un sogno? Forse no.

Come andare a vivere da lui, senza essere un ospite per sempre

Ciao a tutte voi, povere malaugurate come me, che vi è toccato il ruolo del mostro sovvertitore dell’idilliaco equilibrio della relazione tra il vostro partner e il suo appartamento: state per andare a vivere da lui.

Credevate, una volta trasferite da lui, di trovare dall’altra parte l’entusiasmo per il vostro raffinato gusto estetico?

Pensavate di poter creare uno spazio adatto alla vita di coppia, alla condivisione, portare un po’ di calore tra quelle sfumature di grigio e nero che sovrastano il suo appartamento?

Ovviamente non è andata così, ma non scoraggiatevi: un uomo che ha vissuto da solo per tanti anni che cede con così tanta facilità la palla a voi, e che vi permetta di modificare anche minimamente la sua tana è solo il frutto di una fervida immaginazione.

E di tanti film stile hollywoodiano.

 

Andare a vivere da lui: occhio al territorio!

Ricordatevi: sei Tu che stai andando a vivere da lui!

Il suo appartamento è come la mecca: terra di pace e di benessere che niente e nessuno deve turbare.

Ma voi di questo non vi siete ancora accorte, o peggio ancora, credete che per amore vostro magicamente le sue fissazioni con i poggia bicchieri o con le goccioline d’acqua sul vetro del box doccia scompariranno.

Già vi state immaginando le padrone indiscusse di quello spazio che finalmente diventerà il vostro nido d’amore: avete riarredato mentalmente l’appartamento, aggiungendo qualche cuscino lì, qualche ciotola di potpourri là, la lampada di cui vi siete innamorate l’altro giorno in giro con le amiche da Zara Home…quando improvvisamente arrivate a casa sua con il camion dei traslochi che contiene i dieci scatoloni che compongono solamente il vostro armadio, ecco, lì già inizia un accenno di panico nei suoi occhi.

Stai per andare a vivere a casa di lui? SOS: uomo in perdita di territorio!

Si sa: gli uomini e l’esuberanza femminile non vanno sempre a braccetto.

Soprattutto quando è quell’esuberanza che travolgerà l’arredamento del suo appartamento che lui definisce “minimal”, ma che in realtà è semplicemente vuoto, essenziale, pratico. Ok, spartano!

Gli uomini rimasti troppo a lungo single sviluppano uno spiccato senso di difesa nei confronti del territorio che si sono conquistati, che quasi umanizzano eleggendolo come santo graal della loro vita.

Sembra che abbiano compiuto un miracolo raccattando quei quattro mobili Ikea e quelle due lampade in acciaio inox. Ogni oggetto diventa patrimonio dell’Unesco, e tu non puoi farci proprio niente. Almeno così sembra…

Come conquistare passo passo il territorio nel suo appartamento e iniziare a vivere con lui serenamente

Vi diamo dei consigli per far si che sia il vostro partner in persona a credere di desiderare quella poltrona in velluto ocra che avete visto da Westwing una domenica pomeriggio.

1.

Primo passo: dimenticatevi ogni tipo di richiesta. Per il primo periodo dovrete essere zen e sopprimere tutti gli istinti che vi portano a mettere in atto o a parlare di qualsiasi tipo di cambiamento.

Non solo relativo all’arredamento, ma in generale nei confronti della vita di coppia.

Andare a vivere da lui richiede delicatezza, prudenza e, diciamolo, un po’ di strategia!

2.

Secondo passo: assecondate le sue fissazioni. Solo così creerete la fiducia necessaria per far si che si apra al cambiamento. Quindi si, dovete passare ogni mattina dopo la doccia il lavavetri… rassegnatevi.

Vi ricordate la Volpe del piccolo principe? Ecco, qualcosa di molto simile.

Il vostro sogno era andare a vivere da lui e ci state riuscendo. Non correte, fate un piccolo passo dopo l’altro.

3.

Terzo passo: fate gesti carini per creare situazioni di coppia all’interno dell’appartamento. Preparate una cenetta, mettete qualche candela e scegliete un film da guardare spaparanzati sul divano sotto una coperta.

Aggiustate magari qualcosa all’interno della casa, fate vedere quanto rispettate e apprezzate il suo spazio: questo è il modo più prudente e morbido per creare una convivenza serena e aiutarlo ad accettare la nuova situazione.

4.

Quarto passo: qui ci vuole un po’ della vostra sensibilità. Quando sentite che si è rilassato, che finalmente ha mollato le redini e comincia a fare dei gesti anche lui per creare situazioni carine, allora è arrivato il momento di cominciare a farvi avanti, sempre con delicatezza, per conquistare anche voi il vostro spazio in casa e andare a vivere da lui per sempre (si spera!)

Se seguirete questi piccoli accorgimenti riuscirete a ristabilire l’equilibrio e la serenità necessari per far si che vi permetta di essere in due a gestire quel territorio, e allora si aprirà anche ai compromessi, magari comprando lui stesso quella poltroncina che gli avete fatto notare che vi piaceva la settimana scorsa!

Ora, provate a leggere qualche altro nostro post sul tema, per approfondire le vostre strategie e iniziare ad andare a vivere con lui in modo morbido e stimolante, gettando le basi per la vostra futura convivenza.

Qui sotto ne trovate un bel po’!

Ah!!!!! Iscrivetevi alla nostra mailing list così rimarrete aggiornate su tutte le novità di Convivendo.net.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *