Categorie
Prima di andare a convivere

Prima di andare a vivere insieme: Vado a stare da… la Convivenza parziale

Andare a stare da lui o da lei. Una soluzione parziale di convivenza che a volte rappresenta il primo passo di un lungo viaggio e, altre ovlte, la via di fuga per chi non vuole crescere.

Andare a vivere insieme a volte non è la prima scelta.

Spesso si inizia con andare a vivere insieme per qualche tempo, prima un weekend, poi due, poi una settimana intera, poi due, poi un mese insieme finché si arriva al risultato finale: andare a vivere insieme definitivamente!

Quindi, prima di andare a vivere insieme esistono le altre forme, la più tipica delle quali è: Andare a stare da lui, o da lei.

Ecco un’altra forma di convivenza, assolutamente differente da tutte le modalità che abbiamo visto sinora.

Ne avevamo in qualche modo già accennato a due storie che ci hanno raccontato, di cui abbiamo già scritto nei post

Andare a vivere insieme nella forma “Andare a stare da” significa che uno dei due ha una situazione più stabile, abita già da solo, e può ospitare l’altra persona. È abbastanza frequente e non sono poche le coppie che hanno iniziato proprio così (ma sarete voi a dircelo!).

Ci sono diverse modalità dell’andare a vivere insieme progressivamente.

Prima di andare a vivere insieme, perché non provarci?

Proviamo a vederle, definendo le due figure: l’ospite (ossia chi ospita nella propria casa il partner) e quello che spiritosamente potremmo definire l’intruso (la persona che viene ospitata).

I pendolari. L’ospitato in questa situazione ha sempre pronto il trolley, con le cose pulite il primo giorno e quelle sporche quando ritorna alla propria dimora. Può passare dalla singola notte al weekend all’intera settimana. Si tratta di una situazione indeterminata per scelta: l’instabile non ha voglia di mettere radici o non lo ritiene ancora opportuno, per non correre troppo. E’ una situazione che permette di ottenere il massimo con poca spesa ed è tipica delle storie a distanza, che concentrano in pochi giorni l’intera storia.

Quelli in bilico. E’ il passaggio successivo al Pendolare, e comporta una sempre maggiore frequentazione della casa dell’ospite. La situazione della coppia è piuttosto stabile e aumenta progressivamente il tempo passato insieme. Potrebbe essere la svolta e rappresenta un bivio: si parte con la convivenza oppure no? E qui abbiamo almeno due possibilità (la terza direi di evitarla per scaramanzia!)

I coatti a ripetere. Non prendono la decisione e rimangono allo stadio 1 o 2 per un sacco di tempo, finchè lo ritengono necessario. Si tratta di una non-scelta, soprattutto se dura per più di sei mesi, un anno e le cose vanno bene. Possiamo cercarne tutte le spiegazioni che vogliamo (la più semplice è la paura di prendere decisioni o la paura di perdere la propria libertà, vedi anche il nostro articolo sulla sindrome di Peter Pan), ma rimane il fatto dell’instabilità e, alla lunga, può frantumare i sogni della coppia e… farla scoppiare.

Quelli provvisori, ma certi. L’alternativa al bivio è quella di decidere di convivere, rimanere nell’appartamento dell’ospite, fino a quando non ci sarà un’alternativa comune. Questo stadio possiamo definirlo convivenza e la permanenza nella casa di uno dei due viene vista come necessaria prima di consolidare la propria scelta e decidere per una soluzione che parta da zero e che coinvolga entrambi.

Quelli definitivi. Quando il problema non si pone, e la soluzione dell’ospite è accogliente per entrambi, adatta ai loro bisogni, perfetta, perchè cambiare? Anche in questo caso, rientriamo nella convivenza vera e propria.

Ma come affrontare la situazione dell’andare-a-stare-da?

Cosa fare prima di andare a vivere insieme definitivamente?

Prima di proseguire, raccontateci la vostra esperienza.

Andare a vivere insieme consigli pratici

Se stai valutando insieme al tuo partner questo grande passo, ti consigliamo di leggere qualche post:

Convivenza. La guida definitiva.

Abbiamo raccolto qui tutit i nostri migliori consigli e continuiamo a tenere aggiornata questa pagina con tutte le dritte che ti occorrono.

Non devi acquistare nulla: è tutto gratis e liberamente disponibile cliccando sull’immagine di lato.

Se poi ti piace la carta, qui sotto trovi anche qualche consiglio di libri da leggere, utili per farti un’idea precisa su cosa fare prima di andare a vivere insieme.

Buona lettura!

 

Articolo pubblicato per la prima volta il 10 Luglio 2009 alle 08:47

 

Cosa fare se lui non si sente pronto a convivere e tu vuoi/puoi aspettare, senza mollarlo.

Ci sono ben due alternative.

O sei tosta e fai come consiglia Giulia in questo articolo (mollarlo, in sintesi!).

Oppure sei capace di aspettare. In questo caso hai ben due strade:

1. CRESCI E AUMENTA LA TUA INDIPENDENZA EMOTIVA

Ossia? Immaginiamo già la tua faccia. Eppure questo è un super-consiglio. Seguici.

Un buon modo per crescere nella coppia, è quello di:

  • Aumenta la tua autostima
  • Impara a “parlarti meglio”
  • Entra in contatto con il tuo Io inconscio
  • Impara a riconoscere e a gestire meglio le tue emozioni
  • Migliora il rapporto con te stessa per comunicare meglio con gli altri (soprattutto con lui!)

Il nostro consiglio è seguire il CORSO ONLINE INDIPENDENZA EMOTIVA di Debora Conti, un esperta Trainer di PNL che ha formato migliaia di donne e le ha aiutate a migliorare il rapporto con se stesse e con gli altri.

Chi è Debora Conti: Formatrice, autrice, coach professionista.

Debora Conti è Coach Professionista, formata direttamente da Richard Bandler e Paul McKenna. Qualificata come Trainer of NLP per la Society of NLP di Bandler e Lavalle. È l’unica operatrice del KPMT (metodo parentale dello Yale Parenting Center) e operatrice per laPositive Discipline. Ha scritto vari libri, ebook e best seller. È anche direttrice editoriale di Wide edizioni.

Il corso deriva dal bestseller I segreti dell’indipendenza emotiva. Come liberarti dalla paure, gestire le emozioni ed essere felice con il potere della mente inconscia.

PERCHÈ ACQUISTARE
OGGI IL CORSO?

COUPON SCONTO DEL 15% SUBITO
SOLO PER LE LETTRICI E I LETTORI DI CONVIVENDO.NET HAI SUBITO IL 15% DI SCONTO INSERENDO IL COUPON convivendo

Il Corso Online Indipendenza Emotiva ti aiuterà a migliorare il rapporto con te stessa, a conoscerti meglio e a comunicare meglio, sulla base dei tuoi obiettivi e del giusto mindset.


2. PUOI LEGGERE ALCUNI LIBRI SULLA RELAZIONE DI COPPIA

Usa questo tempo per acquisire gli strumenti e le conoscenze utili per comprendere meglio il tuo lui e sapere come reagire meglio a questi momenti difficili.

Ecco qualche consiglio utile:

Leggi questi testi e riprendi il controllo della tua vita con il corso di Debora Conti.
Se ti va, poi, lascia il tuo commento qui sotto.

 

Ho aperto Convivendo.net nel 2008, per raccontare il mondo della convivenza, delle sfide quotidiane e della vita di coppia.
Nella vita sono imprenditore e libero professionista, con la passione della scrittura.

Di Luca

Ho aperto Convivendo.net nel 2008, per raccontare il mondo della convivenza, delle sfide quotidiane e della vita di coppia.
Nella vita sono imprenditore e libero professionista, con la passione della scrittura.

Visualizza archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Aggiornamenti, news e strumenti per migliorare e vivere meglio in coppia.
    Ti aggiorneremo ogni volta che pubblichiamo un post (una volta alla settimana)

    Per tutti gli iscritti DUE BONUS A SOPRESA nella tua casella e-mail!

     

  • Exit mobile version