Categorie
La nostra storia di convivenza

La Sindrome di Peter Pan nella coppia. Quando crescere è difficile.

E’ carina la definizione di Wikipedia di questa sindrome: La sindrome di Peter Pan è quella situazione psicologica in cui si trova una persona immatura, che si rifiuta (o è incapace) di crescere, di diventare adulta e di assumersi le responsabilità.

Ehi un attimo: cosa c’entra la sindrome di Peter Pan? E cosa c’entra con la convivenza? Come? Non sapete che cosa sia la sindrome di Peter Pan? Ok, partiamo dagli inizi, siete pronti?

 

La sindrome di Peter Pan

E’ carina la definizione di Wikipedia di questa sindrome:

La sindrome di Peter Pan è quella situazione psicologica in cui si trova una persona immatura, che si rifiuta (o è incapace) di crescere, di diventare adulta e di assumersi le responsabilità. (Clicca qui per il resto)

 

Sebbene sia nei toni eccessiva, o forse che nella realtà dei fatti spesso siamo di fronte a sfumature ben più lieve, rende bene l’idea di cosa si tratti: con sindrome di Peter Pan ci riferiamo al rifiuto ad andare avanti, ad affrontare le scelte, a fare il passo.

 

Ammetto che per molte delle cose che abbiamo scritto, per molte delle sfumature che ho personalmente descritto in questi mesi, sono stato fortunato e mi viene molto naturale andare avanti, ma capisco anche coloro che aspettano, cincischiano, rinviano. Quelli che, insomma, sono rimasti un po’ incastrati nella sindrome di Peter Pan. Ma a quale costo? con quali perdite? Con quali guadagni?

 

In Facebook ho trovato moltissimi compagni delle elementari, delle medie, delle superiori, qualcuno dell’Università: credo che il 70% di loro abbia almeno un figlio, e molti ne hanno più di uno. La maggior parte sono sposati, molti da più di 5-7 anni. Certo, altri hanno corso troppo e qualche anno dopo il diploma erano sposati con figli – alcuni di questi si sono separati pochi anni dopo.

 

Fa effetto vedere i diversi tempi di reazione alla vita, ma allo stesso tempo è naturale: ognuno deve fare ciò che si sente in un dato momento, senza correre, senza rinviare [troppo]. E’ solo in quel momento che ti gusti la crescita, la maturità, il senso del diventare grandi. O forse, del diventare vecchi! 🙂

 

E voi? Cosa ne pensate?

 

Mentre aspettiamo le vostre risposte ci gustiamo questi bellissimi film!

[amazon_link asins=’B005LZW7OQ,B00LG4ISXA,B0041KWL66′ template=’ProductAd’ store=’webit0c-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ac17b04d-e285-11e6-8c99-236bf06ebe39′]

Ho aperto Convivendo.net nel 2008, per raccontare il mondo della convivenza, delle sfide quotidiane e della vita di coppia.
Nella vita sono imprenditore e libero professionista, con la passione della scrittura.

Di Luca

Ho aperto Convivendo.net nel 2008, per raccontare il mondo della convivenza, delle sfide quotidiane e della vita di coppia.
Nella vita sono imprenditore e libero professionista, con la passione della scrittura.

Visualizza archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Aggiornamenti, news e strumenti per migliorare e vivere meglio in coppia.
    Ti aggiorneremo ogni volta che pubblichiamo un post (una volta alla settimana)

    Per tutti gli iscritti DUE BONUS A SOPRESA nella tua casella e-mail!

     

  • Exit mobile version