Categorie
La nostra storia di convivenza Lavori in casa

Manca poco… oppure molto!

Stiamo pensando a come gestire il nostro ingresso, in quale giorno potremmo essere pronti per passare la nostra prima notte in casa, quando potrebbe esser eil momento giusto per comprare le diverse categorie di cose per il bagno, la cucina, il salotto.

Ad occhio il conto alla rovescia procede, inesorabile, vicino al momento in cui entreremo nella nostra casa, il momento in cui due cuori, avranno una capanna!

Questi sono forse i momenti peggiori: i lavori si incastrano, si sovrappongono (come abbiamo raccontato qui e qui), sembra che qualsiasi cosa si metta contro il tuo sforzo di mantenere la calma, di vedere positivo. Ed è uno sforzo che per entrambi è già notevole.

Come fare per sopravvivere?

Facendo un salto per aria, guardandoci dall’esterno, stiamo facendo buon viso a cattiva sorte, con piccoli espedienti che forse ci torneranno utili anche in futuro in altre occasioni:

Pianificare. Stiamo pensando a come gestire il nostro ingresso, in quale giorno potremmo essere pronti per passare la nostra prima notte in casa, quando potrebbe esser eil momento giusto per comprare le diverse categorie di cose per il bagno, la cucina, il salotto. Stiamo in qualche sognando ad occhi aperti, con uno sguardo pratico, che non esclude che litighiamo sulla prospettiva, anche se è solo teorica. Ma poi si arriva ad un compromesso e abbiamo la soluzione giusta.

Esplorare. Continuiamo a guardarci attorno, a cercare le suppellettili, a confrontare i modelli, le idee, le possibilità. Così seguiamo egregiamente il consiglio di “guardarsi attorno“, di cercare con calma, prima che la scadenza dell’acquisto sia troppo vicina. Funziona molto bene anche per goderti l’acquisto, riducendo le ansie!

Aspettare. Diciamo che ogni attesa si può trasformare nel modo migliore per controllare i dettagli, per verificare se c’è tutto, per organizzare le cose in modo da non soffocare.

E nel frattempo, sogniamo!

2 risposte su “Manca poco… oppure molto!”

Buona sera,
anche noi stiamo cominciando a ragionare sui lavori da fare nella casa dove andremo ad abitare, naturalmente il senso pratico dell’uomo cozza con l’irrazionalità femminile e la femminilità che rende la casa accogliente cozza con il freddo gusto dell’uomo.. però stiamo lavorando sui compromessi..c’è una piccola ma rassicurante luce di salvezza…

..AIUTATEMI!!…

Ti dò il benvenuto anche se questo era il primo messaggio! 🙂

A livello simbolico, esistono due elementi, il matrimonio e il patrimonio, portatori di due combinazioni, l’aspetto affettivo e l’aspetto normativo/etico. Quindi è dall’equilibrio delle due parti che nasce il benessere. E per una volta si può anche lasciare da parte il tao!

Ergo, il loro senso estetico senza il nostro pratico porta a cazzate enormi, e il nostro pratico, ci spingerebbe ad avere della paglia in terra come letto e un divano gonfiabile, facilmente lavabile!!! 🙂

Lui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Aggiornamenti, news e strumenti per migliorare e vivere meglio in coppia.
    Ti aggiorneremo ogni volta che pubblichiamo un post (una volta alla settimana)

    Per tutti gli iscritti DUE BONUS A SOPRESA nella tua casella e-mail!

     

  • Exit mobile version