Cosa facciamo questo fine settimana?

Share on Tumblr
9a5c53344ae65c48e7e4c51dc8396831

Sonia ci ha scritto una mail raccontandoci questo piccolo problema:

Ciao,

Vi scrivo per raccontarvi un piccolo problema che sto vivendo da qualche tempo con il mio amore. Premetto che conviviamo da 4 anni, che ci vogliamo un mondo di bene e che stiamo benissimo. Però, durante la settimana il nostro lavoro ci tiene impegnati full time: arriviamo a casa la sera stanchissimi e il massimo che riusciamo a fare insieme è guardare un po’ di TV e crollare dal sonno entro le 10.00.

Il momento migliore per riuscire a stare insieme sarebbe il fine settimana. Noi abbiamo la fortuna che lui lavora in un grande supermercato e quindi la spesa la fa direttamente lui di volta in volta, uscendo da lavoro. Quindi il sabato mattina, a parte qualche faccenda in casa, siamo abbastanza liberi.

Il problema è che arriviamo al sabato mattina e non ci viene mai in mente cosa fare nei successivi due giorni. Finiamo per fare sempre le stesse cose: pomeriggio un po’ di shopping, magari a pranzo dai miei o dai suoi, la sera un cinema o una pizza con gli amici, e la domenica qualcosa di simile, con poche variazioni.

So che dovremmo impegnarci a trovare qualcosa da fare con anticipo, ma durante la settimana siamo davvero troppo stanchi per pensarci. Voi come fate? cosa mi consigliate? Dite che siamo in crisi?

Cristina, arrivare a concludere che siete in crisi è davvero eccessivo! Esistono periodi piuttosto intensi che ci distraggono dalla coppia: si chiama… normalità!!!

Bisogna capire se è un periodo transitorio oppure una modalità che si ripete nella vostra coppia e che rischia di consolidarsi.

Il classico picnic di una volta!

Però, posso tranquillizzarti: è un problema assai più diffuso di quanto si possa immaginare: può capitare che interessi differenti, problemi quotidiani, stress, e tutto quello che volete usare come alibi/giustificazione/spiegazione facciano arrivare al sabato mattina senza avere un programma per il fine settimana. Se dai un’occhiata a tutti gli articoli su questo argomento (in alto a destra nella colonna), potrai capire anche qualche plausibile spiegazione e affrontare la situazione.

Supponiamo di immaginare la coppia media, meno fortunata di Cristina e del suo ragazzo.

Immaginiamoli entrambi lavoratori a tempo pieno, con poco tempo per le faccende casalinghe durante la settimana e con la necessità di provvedervi almeno una volta ogni tanto (giusto per salvare un minimo di apparenza!).

Immaginiamo quindi di coprire il 70% dei sabati mattina ad occuparsi di casa e spesa e supponiamo di immaginare il sabato pomeriggio come continuazione di un tempo “forzato”. Rimane la domenica. Decidere all’ultimo minuto cosa fare rientra in quella che dovrebbe essere la normalità, ossia la libertà di creare il proprio tempo man mano che si sviluppa, con la facoltà di cambiare strada, ridefinire il percorso, sorprendersi con una decisione inattesa.

Il problema è quando decidere all’ultimo minuto rende impossibile la scelta: non c’è tempo per una prenotazione, i posti sono finiti, il tempo di viaggio è eccessivo, ecc. ovviamente tutto dipende da:

  • Cosa volete fare
  • Dove volete andare
  • Quanto distante e quanto difficile da raggiungere è la meta
  • Con chi volete fare quella cosa
  • Quanto è importante per voi quella cosa da fare

Il cosa naturalmente è l’aspetto più rilevante: se volete fare rafting e lo decidete la domenica mattina, forse sarà relativamente difficile realizzare il sogno, se non avete amici e conoscenti che vi offrono questa possibilità all’ultimo minuto. Stesso discorso vale per mete che distano a più di un paio di ore da casa vostra e che magari richiedono percorsi impervi o molto trafficati: il viaggio è sempre più interessante del raggiungimento della meta, ma dipende molto dal viaggio!

Anche un dvd o un film possono fare la differenza!

Altro discorso meritano le persone che volete coinvolgere nel vostro programma: sono puntuali? hanno il vostro stesso livello di interesse per quella cosa? Sono una marcia in più o una palla al piede?

Infine, quanto è interessante, stimolante, importante per voi quella meta? Se è una cosa che volevate fare da tempo, forse vale la pena di organizzarla con un margine più ampio, no? Perchè decidere all’ultimo minuto di visitare quel posto tanto romantico, richiestissimo da folle di turisti e coppie innamorate, con ore di coda, senza valutare l’ipotesi di prenotare con largo anticipo? Arrivare alla meta e scoprire che dovevate prenotare è una seccatura che si può prevenire ampiamente!

Con queste premesse, la conclusione è relativamente semplice: prepararsi per tempo, scrivendo una lista di tutte le cose che volete fare e tenendola pronta per i momenti in cui può tornarvi utile.

Vediamo come procedere!

  1. Preparate una lista di tutte le cose che potete e volete fare.
  2. Distinguete ogni attività in categorie ben delineate e definite, in modo da rispondere con precisione alle vostre esigenze. Ad esempio:
    • Luoghi da visitare entro i 15 km
    • Luoghi da visitare che richiedono una giornata
    • Luoghi da visitare che richiedono almeno una notte fuori
    • Mostre ed eventi
    • Esperienze da provare
    • Persone da invitare per pranzo/da andare a visitare
    • Film da vedere assolutamente
    • Cibi che richiedono una lunga preparazione, ma che volete provare
  3. Potete preparare due liste individuali e contrassegnare le cose in comune
  4. Date una priorità ad ogni voce (A, da fare entro un mese, B, entro 6 mesi e C entro un anno)
  5. Tenete aggiornata la lista dei desideri e arricchitela con tutto ciò che vi passa per la mente.

Le attività che inserite nella lista devono avere alcuni requisiti:

  • Le potete fare in due
  • In una scala da 0 (per nulla) a 10 (completamente) devono essere per entrambi interessanti (almeno 6), divertenti (almeno 7), aggreganti e centripete (almeno 8).
  • Devono essere alla vostra portata (economica, geografica, gestionale) e, soprattutto, fattibili
  • Non devono essere troppo stressanti per uno di voi o entrambi

Take it easy!

Insomma, devono essere pensate su misura delle vostre esigenze!

La prossima volta che non sapete come riempire la vostra domenica (o il fine settimana) prendete in mano la lista, fate due conti e … lasciatevi condurre dai vostri desideri!

E poi, quanto ci vuole a fare un po’ di ricerche in internet su ciò ch evi piace e che compare nella lista? Ormai con le offerte di tariffe adsl potete tranquillamente cercare tutto ciò che volete da casa, senza muovere un dito: orari, prenotazioni, indicazioni, consigli. Non ci sono scuse: in pochi minutigrazie all’adsl potete avere sotto controlla la situazione e programmare il vostro tempo di coppia nel migliore dei modi.

E voi? come vi organizzate i weekend? Avete qualche segreto per non farvi mai cogliere dalla noia?

Foto: Graeme Weatherston, Ambro, Carlos Porto & Graur codrin

     
 
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti è piaciuto, aiutaci a promuoverlo in rete, come preferisci:
  1. Clicca sul Pulsante Mi piace all'inizio del post.
  2. Condividilo cliccando sul simbolo di Facebook nella barra qui sotto.
  3. Condividilo cliccando sul simbolo di Twitter nella barra qui sotto.
  4. Seguici su Twitter.
  5. Seguici su Facebook.
  6. Segnalalo ad amici e conoscenti che potrebbero apprezzarlo.
Se poi ci lasci un commento (puoi farlo anche da Facebook), siamo ancora più felici!
   


Continua a leggere. Potrebbero interessarti anche: