Dove mangiare a Lampedusa. Consigli.

Share on Tumblr
16ea2af57413451ba85f41f5566a4d37

In un’isola come Lampedusa, quello che non manca è naturalmente il pesce: freschissimo e di tutti i tipi. Noi abbiamo seguito le dritte della proprietaria della casa in cui stavamo e quando abbiamo fatto di testa nostra, ci è andata malissimo.

In linea generale, possiamo dire che a Lampedusa come in tutta la Sicilia si mangia bene. I prezzi sono quelli tipici delle isole piuttosto piccole, in cui è necessario “importare” tutto! E di conseguenza tutto è piuttosto costoso. Ma per un milanese o per chi proviene dalle grandi città, non noterete particolari differenze!

Procediamo con ordine.

Granita siciliana con Brioches

Colazione.

Sicuramente granita e paste fresche al Bar dell’amicizia! E’ il più popolare ma la qualità dei prodotti e l’atmosfera sicula ne spiegano il perchè.
Non aspettatevi il posto fighetto, anzi! Ma ne vale la pena!!!!!
Ottimo anche per la rosticceria, con arancini ai 4 formaggi spettacolari.
Siamo stati anche al Caffè del Porto, non male ma meno “spettacolare” del Bar dell’amicizia”  e al 13.5, in via Roma: buone le paste, bellissima l’ambientazione del locale in na barca, ma una colazione per due costa quasi il triplo del bar dell’amicizia.

Pranzo

Arancini e delizie siciliane

Noi ci siamo quasi sempre affidati alla tradizione sicula dei Rustici: panzerotti, arancini, focacce e pizze in Sicilia rappresentano un tesoro dell’umanità e ogni giorno potrete godervi un piacere diverso, calorico ma paradisiaco. In media spenderete dai 5 ai 10 euro a testa per il pranzo.
Una volta a Portu ‘Ntoni abbiamo pranzato al baretto: pasta alla carbonara di mare e pennette alla norma da capogiro. Non economicissimo (circa 30 euro per due primi e bevande), ma ne vale la pena.

Cena

Qui ci siamo sbizzarriti. Con la lista della nostra padrona di casa abbiamo provato un po’ tutti i posti più titolati. Alcuni ci hanno dato esattamente quello che ci aspettavamo: ottimi piatti ad un prezzo più o meno ragionevole.Altri esattamente ciò che nessuno vorrebbe: piatti sotto le aspettative ad un prezzo sproporzionato!

Una bella grigliata di pesce

Le nostre indicazioni vorrebbero evitarvi proprio questo secondo caso!

Una nota generale: i prezzi sono paragonabili a quelli di Milano. Salvo alcuni rari casi, mettete in conto per una cena dai 25-30 euro a testa, che non fanno fatica ad arrivare ai 40-45 se chiedete pesci particolari o se prendete il cous cous.

Se paragonate il costo medio di una cena per due con altre località turistiche, Lampedusa non è particolarmente dispendiosa. Il problema è che a volte (a noi è capitato solo un paio di volte in una settimana) tale prezzo può non rispondere alle vostre aspettative! Quindi, fidatevi dei consigli, sia nostri, sia degli isolani: i posti consigliati sono sempre gli stessi e, guarda caso, sono quelli davvero superiori alla media!

Il Saraceno. Spettacolare. Oltre alla vista, i bucatini alla Saraceno sono straordinari! Leggermente più costoso degli altri, ma la qualità vale i soldi spesi. Un pochino meno generosi nelle porzioni sui secondi, rispetto ai primi che sono generossissimi. Da provare anche il dolce al cous cous.

La Cambusa. Bocciata: è il posto in cui abbiamo mangiato peggio e pagato di più. Il personale è cortese ma non crediamo che il pesce che abbiamo preso fosse freschissimo.

Il pesce cucinato in tutti i modi!

Nicola. Ci hanno detto che la pizza è decisamente buona. Anche i primi ci sono sembrati generosi e di qualità. Peccato che abbiamo preso il pesce e siamo rimasti delusissimi, sia dalle quantità, sia dalle qualità. Anche il servizio, se c’è molta gente, lascia un po’ a desiderare.

Cavalluccio Marino. E’ forse quello che insieme al Saraceno, ci ha resi più felici: qualità eccellente, servizio impeccabile, prezzo ragionevolissimo! Insomma ne vale davvero la pena, anche perchè è un po’ fuori dal casino e ti puoi concedere una cena in un clima tranquillissimo e rigenerante. Chiedete di provare la loro pasta con base di cipolle: stupenda!

Il cous cous: piatto tipico di Lampedusa

Sirio. Imboscatissimo, dietro all’hotel omonimo, offre un’ambiente carinissimo e inaspettato. Noi ci abbiamo preso il cous cous di cernia: ineccepibile, ottimo, sebbene un po’ costosetto (abbiamo speso in due 85 euro, a nostro parere eccessivi ma in linea con tutti i ristoranti che offrono lo stesso piatto).

Nautic. Ottimo servizio (lungo se chiedete il pesce al forno, ma non è colpa loro!) e qualità eccellente del pesce, con prezzi in linea con gli altri ristoranti.

Foto: Suat Eman

     
 
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti è piaciuto, aiutaci a promuoverlo in rete, come preferisci:
  1. Clicca sul Pulsante Mi piace all'inizio del post.
  2. Condividilo cliccando sul simbolo di Facebook nella barra qui sotto.
  3. Condividilo cliccando sul simbolo di Twitter nella barra qui sotto.
  4. Seguici su Twitter.
  5. Seguici su Facebook.
  6. Segnalalo ad amici e conoscenti che potrebbero apprezzarlo.
Se poi ci lasci un commento (puoi farlo anche da Facebook), siamo ancora più felici!
   


Continua a leggere. Potrebbero interessarti anche:


Risparmiare e ridurre gli sprechi: Eco Shopping Intelligente.
E non solo: la versione cartacea dell'articolo offre anche degli ottimi consigli per l'eco-shopping (p.15), con lo scopo non solo di risparmiare, ma anche di ridurre l'im...
Obbligo di cura reciproca anche per chi convive
Una sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Milano afferma che anche il rapporto di convivenza può fare scaturire lo stesso dovere di cura delle coppie sposate.
Convivenza: tre miti da sfatare ad uso degli uomini.
Come superare le tre principali paure maschili nei confronti della convivenza e della vita di coppia. Guida ad uso degli uomini.
Convivendo è sempre più smart!
Piccola comunicazione di servizio, giusto per iniziare l'anno con un post tecnologico! Da oggi, se accedete a Convivendo.net da uno smartphone qualsiasi, verrete r...