E noi? Quando mettiamo su casa?

Share on Tumblr
8a4530587ec05f641f078177565258c8

Nelle scorse due settimane ci è capitato ben quattro volte che ci trovassimo in una situazione di questo tipo.

Una coppia di amici viene a casa nostra, oppure si parla di casa, arredo, acquisti. Solitamente lei nota alcuni aspetti che nè lui, nè il sottoscritto notiamo. Io perchè ci sono abituato, vedo tutti i giorni quelle cose, le ho scelte e ormai, quasi, non ci faccio più caso. Lui, perchè da buon uomo – escludiamo la categoria degli architetti, designer e arredatori, non per chissà quali pregiudizi, ma semplicemente per ovvie ragioni che capirete a brevissimo – non interessa di questo aspetto.

Vediamo che mi dice...

Tutte le coppie che animano la nostra storia hanno alcune caratteristiche in comune:

1. Sono insieme da un bel po’
2. Stanno bene insieme
3. Appartengono ad una delle diverse sfumature con le quali abbiamo dipinto la Convivenza Parziale

La storia prosegue con un sorriso da parte di lei, che guarda il partner con sguardo dolce e gli chiede “E noi, quando mettiamo su casa?”.

Oddio! E ora che le rispondo?

Ci sono diverse alternative. C’è quella che sottolinea che le piace casa nostra, quella che nota come le soluzioni che abbiamo adottato siano a misura d’uomo (essere umano, non maschio!), quella che osserva l’armonia, l’altra i tessuti… insomma, le variazioni sul tema sono molte, ma sono tutte accomunate da una frase che indica il desiderio di un passaggio, di un salto.

Altro elemento comune: nessuno degli scambi che ho in mente genera ansia, tensione, risate isteriche da parte di lui, nessuna reazione negativa. Anzi…

E mi tornano in mente altri eventi analoghi, qualcosa che mi è accaduto quando ero al loro posto…

Fatemici pensare bene… Mi rileggo un paio di post (tra cui quello di lunedi:  Lo spazio e le sue conseguenze) da cui sono partito con questa riflessione.

     
 
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti è piaciuto, aiutaci a promuoverlo in rete, come preferisci:
  1. Clicca sul Pulsante Mi piace all'inizio del post.
  2. Condividilo cliccando sul simbolo di Facebook nella barra qui sotto.
  3. Condividilo cliccando sul simbolo di Twitter nella barra qui sotto.
  4. Seguici su Twitter.
  5. Seguici su Facebook.
  6. Segnalalo ad amici e conoscenti che potrebbero apprezzarlo.
Se poi ci lasci un commento (puoi farlo anche da Facebook), siamo ancora più felici!
   


Continua a leggere. Potrebbero interessarti anche:


I primi passi
L'imbianchino stamane dava la prima mano di colore e nel giro di pochi giorni anche i muri assumeranno l'aspetto che abbiamo immaginato. Un ennesimo giro da Ikea, gli ult...
Leggi sulla Convivenza. Superate?
404/1988) ha riconosciuto al convivente more uxorio il diritto di succedere nel contratto di locazione in caso di morte del compagno conduttore dell'immobile e in caso di...
Lavori in corso - 4 - La penale
E la penale ti permette di ricordargli con maggiore enfasi la data di scadenza, non basandoti solo sul gentlemen agreement con l'impresa ma su qualcosa di molto più concr...
Convivere con conigli, cani, gatti & co.
Scopriamo anche che è possibile convivere "con un pusher" (e non e' sinonimo di complicità), con una serie di disturbi e morbi di diverso tipo, tra cui l'ansia ...