La prima spesa! Wow!

Share on Tumblr
ac7accab482503dcdcfc134fdfb12ccf

Pensavamo di avere già affrontato il tema, ma era un grosso errore.

La prima spesa rappresenta un evento emozionante, totale, unico. E deve essere tale.

shoppingConsiderate che la vostra casa, se ci andate a vivere per la prima volta, è completamente vuota. dovete comprare tutto. Scusate, lo dobbiamo ripetere: TUTTO! Ciò significa che dovete riservarvi un pomeriggio (meglio se infrasettimanale, meglio ancora di mattina) tutto per la spesa.

Lo sappiamo, l’avete fatto mille volte: la spesa insieme è una di quelle cose che si fanno durante le vacanze, prima della convivenza. Ma questa è tutt’altra cosa. Rappresenta il punto di partenza, il primo gesto insieme che definirà la linea dei vostri gusti co-costruiti. E’ il punto di partenza delle vostre future abitudini. E’ uno dei punti di congiunzione tra passato, presente e futuro.

La prima spesa è il momento in cui ognuno dei due dice “voglio questo caffè, perchè sono abituato così” oppure “ho sempre voluto assaggiare questa cosa, è non c’è mai stata l’occasione”, o ancora, “finalmente cambio detersivo”, o ancora “ci prendiamo una scorta di questo?”. L’incontro delle due vite avviene a letto, a tavola, in bagno, quando si pulisce casa, quando si invitano gli ospiti.

Avete mai notato la dispensa e il frigorifero delle coppie che convivono? Sono tutti diversi! Ognuno ha una specifica caratteristica, articoli unici nella loro combinazione. Quella dispensa e quel frigorifero nascono dalla condivisione di vecchie abitudini dell’altro e costruzione di nuove abitudini. Vi accorgerete che da questo momento mangerete cose nuove, diverse. Cose che prima non prendevate nemmeno in considerazione. Ma oggi è tutto diverso. Lo cucina lei, o lui! E tutto ha un altro sapore. E da oggi, nulla sarà più come prima.

Questa è la vostra prima, vera, autentica, prima spesa. Godetevela! E’ un gioco ricco di poesia. E’ l’unico sprazzo di consumismo che possa avere un senso, l’unico eccesso economico che rappresenti una necessità, e non un vezzo.

E poi, quante altre volte vi capiterà di avere carta bianca per qualsiasi tipo di acquisto non morigerato?

prima-spesa

Lasciamo la poesia e veniamo agli aspetti pratici. Ecco le regole per godervi la vostra prima spesa al 100%.

  1. Non esistono regole ne remore: comprate quello che volete, godetevela fino in fondo, in barba alla crisi.
  2. Non comprate nulla (o quasi) prima del grande evento. Tutto quello che riempirà la vostra casa deve essere acquistato in quella occasione.
  3. Se avete pochi soldi, perchè non ve la fate regalare da amici, genitori o parenti come regalo di convivenza?!?
  4. In quell’occasione, se non l’avete già, prima di iniziare, compilate il modulo per la carta fedeltà di quella catena di supermercati (se ci tornerete, ovviamente): accumulerete tanti punti e sarebbe stupido sprecarli così!
  5. Nessuna lista della spesa! Libertà completa. Entrerete nel supermercato più grande che c’è nella vostra zona e via, ogni scaffale sarà vostro.
  6. Prendetevi tempo: la prima spesa non deve essere angosciante e snervante!
  7. Prendete due carrelli: sono davvero tante le cose da acquistare e purtroppo (o fortunatamente!) riempirete due carrelli.
  8. Concedetevi tanti capricci e vizi ma a lunga conservazione: date un’occhio alla data di scadenza!
  9. Per quella sera prendete tutto pronto e preconfezionato: è sempre uno spasso iniziare con quello che non si dovrebbe fare.
  10. Alternativa sicula al punto 9: quella sera cucinate cose puzzolenti, fritte e maleodoranti! E’ un buon battesimo! noi abbiamo pensato agli hamburger: non avevamo mai notato quanto k…o di fumo e odore facessero! Tre giorni di McDonald in casa!
  11. Utile e dilettevole: visto che avete carta bianca concedetevi quello che volete, ma non dimenticate l’essenziale (qui sotto riportiamo gli indispensabili!)

frutta

Gli indispensabili:

  1. Carta igienica, bagnoschiuma e shampoo
  2. Caffè, latte, sale, olio, pepe, zucchero, aceto
  3. Detersivo piatti/lavastoviglie
  4. Spugne per piatti

Tutto il resto? Mah, prendetelo! :-D

     
 
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti è piaciuto, aiutaci a promuoverlo in rete, come preferisci:
  1. Clicca sul Pulsante Mi piace all'inizio del post.
  2. Condividilo cliccando sul simbolo di Facebook nella barra qui sotto.
  3. Condividilo cliccando sul simbolo di Twitter nella barra qui sotto.
  4. Seguici su Twitter.
  5. Seguici su Facebook.
  6. Segnalalo ad amici e conoscenti che potrebbero apprezzarlo.
Se poi ci lasci un commento (puoi farlo anche da Facebook), siamo ancora più felici!
   


Continua a leggere. Potrebbero interessarti anche:


Risparmiare e ridurre gli sprechi: Eco Shopping Intelligente.
E non solo: la versione cartacea dell'articolo offre anche degli ottimi consigli per l'eco-shopping (p.15), con lo scopo non solo di risparmiare, ma anche di ridurre l'im...
Convivere con il risparmio
I giornali sono settimane che trattano un solo argomento: la gravissima crisi che sta demolendo la struttura economica a cui siamo abituati (o almeno la sta mettendo dura...
10 cose da fare prima di ristrutturare casa
Stabilire la penale, possibilmente definendo parametri quantitativi (giorni di ritardo e penale al giorno) e qualitativi (lavoro svolto) Chiedere immediatamente i numeri ...
Una casa più sicura? L'importanza della predisposizione per l'antifurto
Una rapida guida per proteggere la vostra casa, prevenire i furti e ridurre il rischio di intrusioni. I preziosi consigli di un esperto.