Per una parete grande ci vuole…

Share on Tumblr
5d14ab83323fc11c90d0a0caf87d11d1

Erano diversi giorni che  fissavamo alcune parti del bagno che erano sfuggite all’occhio dell’imbianchino. Segni, ditate, righe, simili davano un certo fastidio.

Finalmente è giunto il momento di eliminarli definitivamente. E per farlo ho usato il sabato mattina ne “l’Angolo del Manutentore”.

tinteggiare

Tutto pronto, alcuni pennelli acquistati al momento del nostro ingresso. Pochi euro, per di più mal spesi.

Così mi sono guardato attorno (virtualmente, s’intende!) e ho trovato un pò di link utili per chi si accinge ad usare il pennello e non l’ha praticamente mai fatto a regola d’arte. Intendiamoci: qualsiasi uomo ha messo almeno una volta mano al pennello per verniciare uno steccato, il box, la bicicletta.

Bene, ritoccare i muri di una casa nuova, di casa tua, rifinire i bordi vicino ad una porta, muoversi tra mobili nuovi di zecca non è propriamente la stessa cosa. E gli occhi attenti di Lei coglieranno qualsiasi segno estraneo e nuovo.

Ho quindi sintetizzato alcuni punti da non sottovalutare, seppure scontati:

  1. Pennelli nuovi e possibilmente buoni. Ogni euro risparmiato è un euro buttato via: i peli del pennello rimarranno attaccati nei punti più visibili (sembra una legge di Murphy).
  2. Non usare direttamente la latta della riserva di colore che ti ha lasciato l’imbianchino, ma versa un pò di colore in un altro contenitore: eviterai di riempirlo di peli del pennello.
  3. Occhio a come e dove posizioni la scala: ho rischiato due volte di ribaltarmi e ho anche graffiato lievemente il lavandino.
  4. Fai molta attenzione alle rifiniture leggere e microscopiche: appena il colore si asciugherà potrebbero essere le prime a farsi notare.

Online, oltre ad una comoda guida che dà un paio di dritte, ho trovato alcuni link vagamente utili. Prdipingereovate a dargli un’occhiata.

MANUALE ONLINE: Dipingere casa da soli

Imbiancare e tinteggiare

Come tinteggiare una stanza

Guida alla Pittura della Casa

Pittura come fare

Ovviamente per piccoli ritocchi vi possono bastare i consigli uno e due, per un lavoro più accurato ed esteso, magari date un’occhiata anche agli altri link.

     
 
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti è piaciuto, aiutaci a promuoverlo in rete, come preferisci:
  1. Clicca sul Pulsante Mi piace all'inizio del post.
  2. Condividilo cliccando sul simbolo di Facebook nella barra qui sotto.
  3. Condividilo cliccando sul simbolo di Twitter nella barra qui sotto.
  4. Seguici su Twitter.
  5. Seguici su Facebook.
  6. Segnalalo ad amici e conoscenti che potrebbero apprezzarlo.
Se poi ci lasci un commento (puoi farlo anche da Facebook), siamo ancora più felici!
   


Continua a leggere. Potrebbero interessarti anche:


Lavori in corso - 2 - La sequenza
Iniziamo dai fondamentali: in linea generale una schema di ristrutturazione piuttosto comune prevede qualcosa del genere: Struttura, con cui facciamo riferimento a: Abbat...
Lavori in corso – 6 – Mi monto il salotto? No, grazie!
A me e alla mia virilità, che si declina in queste righe che scrivo, piuttosto che umiliarsi nel chiedere aiuto direttamente all’Ikea, gridando che mi hanno messo poche v...
Il primo E-Book di Convivendo.net
Raccolti in più di 20 pagine tutti i nostri consigli per affrontare i lavori di ristrutturazione in casa. Idee, suggerimenti, errori da evitare. Tutto ciò che serve!
I linguaggi dell’Amore by Daniela
Come migliorare la comunicazione nella propria coppia? Esistono dei modi per adeguare il proprio linguaggio a quello del partner?